AGAINST ANIMAL CRUELTY

Thailandia, agenti scoprono tigrotto in valigia al check in: “Sembrava un gatto”

All’aeroporto si erano insospettiti per il bagaglio particolarmente voluminoso di una signora che voleva partire per l’Iran. Non appena è passato sotto i raggi X hanno sentito il battito cardiaco dell’animale. Adesso il cucciolo è stato affidato al soccorso animali

A prima vista era sembrato un gatto, ma a una seconda occhiata è parso chiaro agli ufficiali della dogana dell’aeroporto di Bangkok che dentro la valigia c’era un cucciolo di tigre.

Sonnecchiava beato, a causa del sonnifero, tra calzini, mutande e t-shirt nel voluminoso bagaglio di una signora al check in, pronta per imbarcarsi su un volo diretto in Iran. A quanto riporta il sito del canale televisivo via cavo americano MSNBC è stato il nastro a raggi X a rilevare il battito cardiaco del tigrotto e a mettere nei guai la donna. Le autorità thailandesi l’hanno interrogata per sapere che volesse fare dell’animale, se fosse stato allevato o fosse ‘nato libero’. Il tigrotto è stato affidato al soccorso animali del dipartimento nazionale.

“Solo controlli ferrei contro il contrabbando di animali esotici – dice Chris Shepherd, vice direttore regionale dell’associazione animalista Traffic per il Sud-est asiatico – potranno permettere di vincere una volta per tutte la battaglia contro il contrabbando di animali esotici”.

|Ign/Adnkronos|

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...