AGAINST ANIMAL CRUELTY

Castellammare: Sindaco vieta cibo ai randagi, interviene Sottosegretario Martini

Sottosegretario Salute Martini

Il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, invita il sindaco di Castellammare di Stabia (Napoli), Luigi Bobbio, a rivedere la sua ordinanza che dispone il divieto di imbrattare il suolo pubblico con alimenti destinati alla nutrizione dei cani randagi.

“Fermo restando la necessità di mantenere l’igiene e la pulizia del suolo pubblico, anziché emanare provvedimenti assurdi che privano gli animali randagi del fondamentale diritto all’alimentazione e, quindi, alla sopravvivenza – sottolinea la Martini – il sindaco di Castellammare di Stabia dovrebbe preoccuparsi di applicare le norme vigenti in materia di prevenzione del randagismo e di tutela del benessere animale, a partire dall’obbligo di ‘microchippatura’ dei cani disposto dalla mia ordinanza del 6 agosto scorso per implementare l’anagrafe canina e consentire la rapida e sicura rintracciabilità degli animali vaganti sul territorio”. “Vorrei ricordare al primo cittadino di Castellammare di Stabia – aggiunge la Martini – che le leggi vigenti attribuiscono ai Sindaci la responsabilità di raccogliere i cani randagi, curarli, ricoverarli in canile, microchipparli e sterilizzarli e non certo farli morire di stenti. Privare gli animali del sostentamento rientra nel reato di maltrattamento e non risolve il problema del randagismo. I milioni di proprietari di animali da compagnia in Italia pretendono dalle istituzioni comportamenti civili e di rispetto delle leggi sacrosante di cui fortunatamente il nostro Paese è dotato. Prenderemo immediatamente contatto con l’amministrazione – conclude il sottosegretario – perché iniziative come queste vengano prontamente interrotte e sanzionate”. (ANSA)

Annunci

3 Risposte

  1. Luca Piras

    Grande Signora Martini! BRAVA! Grazie di cuore

    30 giugno 2010 alle 6:37 pm

  2. Riccardo Barbieri

    Ben detto Martini!!!! Questi solerti “amministratori” si riempiono la bocca di nobili princìpi, ma vediamo tutti i risultati. La civiltà è civiltà per tutti, animali e uomini, peccato che solo da quest dipenda questi ultimi dipenda questa definizione!
    Rik

    30 giugno 2010 alle 7:48 pm

  3. Antonietta Barbusca

    Sono d’accordo con l’on. Martini, conosco la citta’ di Castellammare e non direi che brilli di pulizia, perche’ ancora vige l’abitudine di buttare per strada la spazzatura.Il signo Sindaco in questone che si e’ permesso di giudicare e dare degli invasati a persone animaliste, dico questo:Noi caro Sindaco siamo persone normalissime che combattiamo ,giorno dopo giorno con i problemi quotidiano,ma al contrario suo, siamo persone sensibili ai problemi degli animali e quello che e’ successo sui boschi della sua citta’ non si e’ verificato in nessun’altra zona e che invece di aprire bocca per dare aria ai denti si preoccupi di costruire un canile a norma per questi nostri fratelli sfortunati,si Sig Sindaco perche’ anche se lei rifiuta la cosa sono anche suoi fratelli.Si ricordi che Dio non ha creato il mondo solo per noi ma anche per tutti gli altri esseri viventi,quindi invece di far togiere l’acqua che imputridisce nelle strade crei un oasi per raccogliere tutti questi poveri essere che non chiedono altro che amore, ma gia’ dimenticavo lei non e’ capace di darne!

    1 luglio 2010 alle 6:05 pm

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...