AGAINST ANIMAL CRUELTY

VENETO, PRIMO OSPEDALE PER GLI ANIMALI

LEGNARO (Padova) – E’ un ospedale in piena regola: sale operatorie, strumentazioni all’avanguardia e un pronto soccorso in funzione 24 ore su 24. Però è solo per gli animali. Ecco il primo «Ospedale veterinario didattico » del Nord Est, una struttura di oltre 300 mq costruita dalla facoltà di Medicina veterinaria del Bo nel campus di Agripolis (Legnaro). L’opera, finanziata interamente da un fondo dell’Università di circa 500 mila euro, è stata inaugurata ieri alla presenza del rettore Giuseppe Zaccaria, della presidente della Provincia Barbara Degani e dell’assessore comunale alle Infrastrutture Luisa Boldrin. Nell’ospedale lavoreranno 31 docenti strutturati, provenienti dai quattro dipartimenti della Facoltà e 4 professori a contratto. Cioè medici veterinari, specificamente regolarizzati dall’Ateneo, che garantiranno la funzionalità del pronto soccorso nei giorni festivi e nelle notti.

Ma, a turno, al fianco dei professori, ci saranno anche gli studenti, che presteranno servizio come tirocinanti. E per loro, all’interno del pronto soccorso, è stata predisposta un’apposita stanza con due lettini. L’ospedale per gli animali si presenta in tutto simile a quello destinato ai «pazienti umani» (per citare il direttore della struttura, il professor Maurizio Isola). L’area clinica è suddivisa in reparti: da quello di cardiologia a quello di ginecologia, passando per le rianimazioni e le aree di diagnostica, dotate di Tac. Ci sono poi le sale operatorie: una per animali di stazza medio piccola, una per gli animali più grandi. E poi i box per la degenza e una scuderia per i cavalli. Il pronto soccorso, invece, è composto di una sala degenza per cani, di una per gatti e di un’accettazione. Tutti gli animali saranno accettati: da quelli domestici a quelli «non convenzionali », come tartarughe, conigli, polli, animali esotici. E non ci sarà nessun vincolo di accesso: la struttura è aperta al pubblico, sebbene non sia gratuita. I prezzi infatti saranno leggermente più alti di quelli offerti dal mercato.

Qualche esempio? Una visita ordinaria per piccoli animali costa 35 euro, mentre una degenza giornaliera per un cane di grossa taglia viene 50 euro. E le tariffe salgono ovviamente a seconda del tipo di intervento: una terapia intensiva per cani costa 120 euro al giorno; l’ecografia per un cavallo 165; un allineamento dei segmenti ossei addirittura 1.224 (come l’operazione di chirurgia spinale). Ma la scelta di far pagare un po’ di più le prestazioni dei docenti e degli studenti di Veterinaria è comunque studiata. «Non vogliamo entrare in concorrenza con gli altri veterinari – ha precisato il professor Isola -. Lo spirito è quello di collaborazione, perché la nostra dev’essere soprattutto un’esperienza di studio, di ricerca e di didattica. Questa iniziativa servirà proprio per migliorare la qualità didattica e le conoscenze dei nostri studenti, che avranno la possibilità di mettere subito le mani in pasta. Un’occasione che non è concessa a tutti». La realizzazione dell’ospedale fa fare un ulteriore salto in avanti alla facoltà di Veterinaria di Padova, che è già una delle migliori (se non la migliore) d’Italia. «Ci sono voluti dieci anni per completare l’opera – ha evidenziato il preside Massimo Castagnaro -; ma ora questa struttura ci pone a tutti gli effetti ai primi posti d’Europa ». Secondo le stime iniziali l’ospedale potrebbe trattare oltre 3.500 casi all’anno: una cifra che tuttavia rischia di essere presto aggiornata per eccesso. Anche perché il nuovo «Ospedale veterinario», oltre agli ambulatori della sede centrale di Agripolis, potrà contare pure su tre unità didattiche mobili. Tre furgoncini attrezzati di tutto punto, che serviranno per effettuare operazioni in esterna.

(Corriere.it)

Annunci

2 Risposte

  1. non è l’unico c’è n’è uno anche qui ad Anzio aperto proprio alla fine di Aprile con anche il Pronto Soccorso……..

    20 maggio 2010 alle 4:47 pm

  2. elena dobici

    Veneto, sei grande!!!!

    20 maggio 2010 alle 5:14 pm

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...