AGAINST ANIMAL CRUELTY

GENOVA: UCCISE GUARDIE ZOOFILE DURANTE ACCERTAMENTO

A Capreno (GE), piccolo centro nell’entroterra di Sori, nel levante genovese, il 65enne Renzo Castagnola ha ucciso due guardie Zoofile, ha ferito sua moglie e poi si è tolto la vita.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, un cacciatore, aveva alcuni cani ed era stato accusato più volte di maltrattamenti nei loro confronti, una vicenda di cui in paese si era parlato molto e che aveva portato anche a una denuncia, a quanto sembra, da parte di alcuni vicini.

Questa mattina, le due guardie – Elvio Fichera, presidente dell’associazione Amici degli Animali abbandonati, e la camogliese Paola Quartini – hanno raggiunto l’abitazione dell’uomo per notificargli la denuncia, risalente al 6 di maggio e relativa allo stato di nove cani che Castagnola teneva per conto di alcuni cacciatori di cinghiali.

A quanto pare, l’uomo avrebbe accolto Fichera e la Quartini in casa, facendoli accomodare intorno al tavolo della cucina; poi, con una scusa («vado a prendere una penna», avrebbe detto, dovendo firmare la ricevuta della denuncia), sarebbe salito al piano di sopra per prendere una pistola, che avrebbe usato per uccidere i due. Nella sparatoria, come detto, è rimasta ferita anche la moglie dell’uomo, la 62enne Giacomina Spaggiari, colpita alla testa e a un braccio e ora ricoverata all’ospedale San Martino di Genova, dove è comunque cosciente. Sul luogo erano presenti anche carabinieri e vigili urbani: uno di loro sarebbe rimasto ferito.

Subito dopo, Castagnola, che aveva un porto d’armi per armi da caccia e, secondo le prime informazioni, faceva parte di una squadra per le battute al cinghiale, ha rivolto l’arma contro di sé e si è tolto la vita.

Paola Quartini lascia un marito ed un figlio piccolo.

L’ANPANA tutta, attraverso il suo Presidente nazionale, Alessandro SACCHITELLA, esprime il proprio cordoglio ai colleghi deceduti durante lo svolgimento del proprio dovere.

Annunci

3 Risposte

  1. GIOVANNI

    sono vicino alle famiglie delle persone scomparse con tutto il cuore ma sentire dire ,hai colleghi deceduti durante lo svolgimento del proprio dovere mi sembra al quanto esagerato,
    saranno suoi colleghi e va bene ma il loro dovere e quello di un cittadino comune ,denunciare a gli organi competenti non fare azioni di polizia ,quei due poveri cittadini sono stati mandati allo sbaraglio senza nessuna preparazione nell’eseguire azioni di polizia da un associazione che non gli da questo potere , quindi il cordoglio va anche per la persona che si e sentita perseguitata fino al punto di suicidarsi e la moglie che per poco perdeva la vita , e quel povero tutore della giustizia ferito nel compimento del proprio dovere (ora mi sento di dirlo) quindi la colpa e di chi manda dei comuni cittadini a far sostituire la giustizia.

    13 maggio 2010 alle 6:31 pm

    • LUCA

      Non ho parole , ma lo sa che le guardie zoofile sono ufficiali o agenti di polizia giudiziaria decretati dal Prefetto di competenza territoriale, l’associazione non centra nulla con le nostre qualifiche. difatti quest’ultima richiede solo la nomina poichè riconosciuta dal ministero . ok ? Ma lei pensa che ci alziamo la mattina e andiamo a fare i poliziotti senza averne titolo ? Poi le polemiche su chi perde la vita non si dovrebbero nemmeno fare !!!!!!!!!!!!

      20 maggio 2010 alle 2:55 pm

  2. Esagerato? E per cosa? Caro sig. Giovanni, a parte che le funzioni di polizia gli sono riconosciute ai sensi di norme ben precise, così come l’obbligo di procedere ecc.., le rammendo che i colleghi assassinati non erano lì per semplice svago personale, ma sotto mandato della Procura della Repubblica e, pertanto, svolgevano servizio comandato.

    13 maggio 2010 alle 10:20 pm

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...