AGAINST ANIMAL CRUELTY

CASSAZIONE: COMUNI RESPONSABILI DEI DANNI DEL RANDAGISMO

L’Anpana auspica un’applicazione celere e scrupolosa

I Comuni devono fare tutto il possibile per prevenire il diffuso fenomeno del randagismo. Diversamente dovranno pagare i danni in caso di aggressioni alle persone. Lo sottolinea la Cassazione ricordando che le “norme di legge sul randagismo impongono ai Comuni di assumere provvedimenti per evitare che gli animali randagi arrechino disturbo alle persone nelle vie cittadine”. In questo modo la terza sezione civile ha accolto il ricorso di una signora quasi 90enne residente nel comune di Roccamonfina nel napoletano che, vittima di un’aggressione di un cane randagio, era caduta rompendosi il femore.

“Questa sentenza della Corte di Cassazione ribadisce ancora una volta la necessarietà dell’applicazione  della legge 281/1991. Noi lo diciamo da anni. Siamo impegnati quotidianamente nella lotta al constrasto dei fenomeni di maltrattamento sugli animali, ma non solo. Da qualche anno, ormai, portiamo avanti un progetto di sensibilizzazione presso le amministrazioni pubbliche; sono loro i primi a dover applicare le leggi e poi i cittadini a rispettarle. Speriamo che, questa volta , la Suprema Corte abbia messo il punto ad un vulnus appicativo che va avanti da troppo tempo “. Questo il commento dell’Ufficio Stampa dell’ANPANA alla sentenza con la quale la Suprema Corte, accogliendo la richiesta di risarcimento di un’anziana signora aggredita da un randagio, ha stabilito che le “norme di legge sul randagismo impongono ai Comuni di assumere provvedimenti per evitare che gli animali randagi arrechino disturbo alle persone nelle vie cittadine”.

“La Corte di Cassazione – l’addetto stampa – con il suo intervento ha nuovamente definito  quello che la legge aveva stabilito: i Comuni sono gli unici responsabili del randagismo e, pertanto, sono chiamati a pagare, civilmente e penalmente, in caso di danno o controversia. Ci auguriamo che, a partire da oggi, la musica cambi”.

Ufficio Stampa Anpana

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...