AGAINST ANIMAL CRUELTY

DERBY OLIMPICO: TIFOSERIE CONTRO CACCIA SELVAGGIA

“Le aquile dicono no a caccia selvaggia”. E’ lo striscione esposto nella Curva Nord della Lazio, nel corso del derby capitolino, tra le bandiere e i colori biancoazzurri. A cui ha risposto, in perfetta sintonia, la Curva Sud giallorossa: “I lupi dicono no a caccia selvaggia”.

Nella splendida cornice dello Stadio Olimpico, le tifoserie di Lazio e Roma hanno voluto arricchire il derby con uno straordinario contributo alla battaglia delle associazioni ambientaliste e animaliste contro le proposte di modifica della legge sulla caccia.

“E’ in atto, tra Camera e Senato – dichiarano le associazioni Altura, Amici della Terra, Associazione Vittime della Caccia, Animalisti italiani, Cts, Enpa, Fare Verde, Greenpeace, memento Naturae, No alla caccia, Lac, Lav, Legambiente, Lida, LIPU, Mountain Wilderness, Oipa, Vas, WWF Italia, ANPANA – un grave tentativo di stravolgere la legge che tutela gli animali selvatici e disciplina la caccia. Estensione della stagione venatoria, depenalizzazione dei reati, riduzione della vigilanza antibracconaggio e altro ancora. Tutto questo mette seriamente a rischio le persone e gli animali, anche quelli particolarmente protetti. E per questa ragione “Aquile” e “Lupi” hanno voluto farsi sentire a gran voce. Un no a caccia selvaggia, un si alla natura, allo sport giocato “ad armi pari”.

“Oggi, lunedì 19 aprile, e domani martedì 20 aprile saremo a Piazza Montecitorio, a tenere un presidio dinanzi alla Camera dei Deputati dove si voterà, nell’ambito della legge Comunitaria, la pessima ipotesi di estendere la stagione di caccia a periodi delicatissimi per gli uccelli migratori quali ad esempio il mese di febbraio”.

“E’ indispensabile che tutti assieme ci battiamo per scongiurare questa ipotesi e convincere Governo e Parlamento a bocciarla. Tante sono le adesioni del mondo della scienza, della cultura e dello sport ma un ringraziamento particolare vogliamo darlo alle “Aquile” e ai “Lupi” di Lazio e Roma e al magnifico goal che, con i loro striscioni, hanno segnato allo stadio Olimpico a favore della conservazione e del rispetto della natura”.

fonte

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...