AGAINST ANIMAL CRUELTY

AVVELENA CANE DEL VICINO, RISCHIA 18 MESI

Ha rinvenuto morto il suo cane, un boxer, nel cortile di casa. Fino alla sera prima nessuna avvisaglia di problemi. E’ successo ad un impiegato residente nei pressi di Govone, in una villetta. Sul posto è intervenuto un veterinario che subiro si è accorto che il cane era stato avvelenato. Sono quindi stati chiamati anche i Carabinieri della Stazione di Govone che hanno immediatamente avviato gli accertamenti necessari a risalire all’identità dell’autore del gesto.

I sospetti dei militari si sono subito concentrati sul vicino di casa del proprietario dell’animale, un pensionato del luogo che già in passato si era lamentato del fatto che il cane spesso abbaiava arrecandogli disturbo. In effetti i sospetti erano fondati dal momento che i Carabinieri, nel corso di una perquisizione disposta dall’Autorità Giudiziaria nell’abitazione del pensionato, hanno rinvenuto e sequestrato un veleno per ratti compatibile con quello fatto ingerire al boxer. Per il pensionato indagato è scattata quindi l’accusa del reato di maltrattamento ed uccisione di animali domestici, reato introdotto da una legge che tutela gli animali dai maltrattamenti entrata in vigore nel 2004, ed ora rischia una condanna del Tribunale che può arrivare a 18 mesi di reclusione.

fonte

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...